#longuelo

Longuelo è il mio quartiere. Ho iniziato a frequentarlo, prima di abitarlo. Mi sono trasferito a Longuelo nell’estate del 1995, appena terminati gli esami di quinta elementare. Ma ho frequentato la scuola dell’infanzia alla Bellini e le elementari alla Cavezzali. Quindi, mi sento longuelese al 100% (mi sia concessa una deroga ai primi tre anni di vita).

Fino a che il lavoro me l’ha consentito mi sono dato parecchio da fare per il quartiere, attraverso le iniziative della parrocchia. I cre in oratorio, la catechesi e l’animazione liturgica mi hanno impegnato non poco. Ma ho avuto buoni maestri e tutto mi è sembrato estremamente naturale. Qualcosa cerco strenuamente di mantenere, come la partecipazione al Laboratorio Liturgico e la collaborazione alle iniziative artiste che vengono ospitate in chiesa.

Ho un legame speciale con tenda di Pizzigoni. Credo abbia contribuito nn poco al mio modo di credere. È indiscutibilmente il simbolo del quartiere, intelligentemente costruito dove le diverse anime di Longuelo confluiscono. La Longuelo vecchia adagiata sui colli, quella popolare sorta negli anni Sessanta e quella residenziale, dove le strade portano i nomi dei musicisti. La tenda di cemento è proprio lì per essere segno di unità.

Ho avuto anche l’onore di curare il libro che la parrocchia ha pubblicato per i primi 50 anni della chiesa. L’abbiamo intitolato L’inno di cemento, secondo una felice intuizione di don Andrea Spada. È stato il (non solo) mio contributo alla storia del quartiere. Ora però vorrei portare anche altri contributi per migliorare la qualità della vita dei Longuelesi.

Patto per Bergamo sostiene la candidatura di Giorgio Gori che da tempo ha presentato i suoi progetti su Longuelo: la realizzazione delle vasche di laminazione (già inserite nel Piano Opere Pubbliche) e la sistemazione della rete idrica (intero tracciato Roggia Curna); la realizzazione del sottopasso dalla Briantea all’Ospedale, la chiusura dell’anello ciclabile dei Colli con il percorso Madonna del Bosco, Astino, Via Ripa Pasqualina, Via del Centro, Parco Lochis, Tennis Club previsto dall’accordo di programma di Astino e la riqualificazione Via Mattioli (sistemazione del verde pubblico e ampliamento dei marciapiedi) e di Via Nini Da Fano. Non trovo progetti migliori per i prossimi 5 anni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...