28 parole

Ho scelto 28 parole per accompagnare la mia candidatura in Consiglio Comunale e per raccontare di me, di quello che so fare e di quello che vorrei fare per Bergamo. E’ la mia prima esperienza politica e ho pensato che presentarmi con 28 parole chiave possa aiutare i cittadini di Bergamo a conoscermi e a fidarsi di me. Perchè un voto è anzitutto un gesto di fiducia. Clicca sulle parole arancioni per scoprire le mie idee a riguardo.

Sono GIOVANNI BERERA e vivo a LONGUELO. BERGAMO è la mia città e la STORIA DELL’ARTE una mia grande passione che si è trasformata nella mia professione. Mi occupo di CULTURA e progetti culturali rivolti al mondo dell’INFANZIA. Dal 2012 dirigo il MUSEO DEL CAVALLO GIOCATTOLO, istituzione culturale che approfondisce il delicato ma importantissimo legame tra MUSEI, bambini e patrimonio storico-artistico e tra EDUCAZIONE e cultura.

Sono un candidato PATTO PER BERGAMO, una lista civica a sostegno di Giorgio Gori, che ha tra le sue priorità favorire l’INCLUSIONE, il rispetto dell’AMBIENTE e il ruolo cruciale dei QUARTIERI.

Tra le mie passioni non posso non citare la MONTAGNA e l’ENOGASTRONOMIA, che nel tempo si è trasformata anche in un interesse professionale, collegata ai temi del TURISMO, settore in forte crescita in città e su cui è necessario predisporre una pianificazione.

Queste sono alcune delle parole che ho scelto per presentare la mia candidatura. se vuoi scoprire anche tutte le altre, basta un CLICK!